Life Mental Coach

Usa il tuo potere personale per brillare

E se per uscire da tutto ciò che ti trattiene e ottenere risultati concreti ti bastasse imparare ad usare il tuo potere personale?
Usa il tuo potere personale per brillare Carmela Bianco, life coach, mental coach, life mental coach, coach cosenza,

In questo post vedremo come usare al meglio il nostro potere personale va a impattare sulla nostra vita, pertanto la domanda nasce spontanea: perché è così importante saper esprimere il proprio potere?

Beh, se ci pensi, il più delle volte rimaniamo all’angolo e in silenzio a meno che non sentiamo che ciò che andremo a dire avrà la piena approvazione degli altri. Ad esempio, nel lavoro spesso accettiamo di essere sottopagate solo perché non chiediamo un aumento in quanto non siamo certe di poterne ottenere uno. Altre, pur di non rischiare nulla, ci diciamo di essere contente e che in fin dei conti non va poi così male, c’è chi sta peggio.

Elisa, ad esempio, sapeva che per il suo lavoro poteva chiedere di più, ma quando doveva passare all’azione trovava mille scuse. Diceva di essere una persona felice, ma dentro sentiva di essere insoddisfatta e che doveva fare qualcosa. Così, durante il coaching, si rese conto che si stava limitando e che non stava esprimendo il suo pieno potenziale. La aiutai a imparare a parlare di se stessa in termini diversi e trovò il coraggio di chiedere di più, così facendo, per Elisa si aprirono diverse opportunità, che la portarono ad aumentare sia la sua soddisfazione personale che le sue entrate.

Se anche tu, come Elisa, vuoi imparare ad usare il tuo potenziale e ad esprimere te stessa pienamente, sappi che puoi farlo seguendo le 4 dritte che trovi di seguito.

4 dritte utili per usare il tuo potere personale.

  1. Impara a seguirti. – La vita è piena di possibilità. Tuttavia ci sono strade che sono in linea con ciò che amiamo e altre che non lo sono. Si impara solo attraverso i tentativi. Quindi, sii audace. Chiediti cosa puoi fare per esprimere te stessa al massimo e poi fallo.
  2. Scegli ciò che è meglio per te. – Hai sempre la libertà di scegliere ciò che è meglio per te. Ad esempio, puoi scegliere di negare che ti senti insoddisfatta o puoi scegliere di parlarne con me e uscirne. Nessuno ti potrà dire è sbagliato o è giusto, ma dentro di te sai bene che scegliere di non fare nulla, di non agire il tuo potere decisionale, ti dà una sola certezza: restare nel problema. Quindi impara a fare scelte in linea con te, con ciò che ti rende felice.
  3. Coltiva la gratitudine. – Provare gratitudine cambia la tua prospettiva, infatti quando senti una profonda gratitudine per tutta la bellezza che ti circonda, inizi a pensare che la vita non è male. Quindi, invece di focalizzare la tua mente su tutto ciò che non va, guardati intorno e dì grazie per tutto ciò che già hai.
  4. Diventa l’osservatrice dei tuoi pensieri. – Sono positivi o negativi? Ti remano contro o a favore? Se i tuoi pensieri sono positivi, è ok. Potresti agire su di loro con risultati sorprendenti. Cosa succede invece se hai pensieri negativi? Potresti comunque controllarli osservandoli da altre prospettive. In questo solitamente ti è di aiuto una coach.

Se impari ad usare il tuo pieno potere, sarà più semplice passare alla versione di te che illumina una stanza quando vi entra.

In conclusione, abbiamo visto, attraverso Elisa, che appena usciamo dal senso di impotenza e agiamo il nostro pieno potere, l’impatto sulla nostra vita è sorprendente. Quindi spero che tu faccia buon uso delle 4 dritte. E ricorda che

Se non le sperimenti, non puoi dire che non funzionano. 😉

Ti abbraccio, Carmela. ❤️😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi ami

Leggi gli e-book